EUR
  • EUR
Italiano
  • Italiano

Contatti

Spelta scarpe artigianali in lombardia

Spelta Milano sempre alla moda

la storia delle scarpe ballerine di Spelta Milano

Dal distretto di Parabiago nell'internland della cosmopolita città di Milano, centro indiscusso per l'italia del fashion, nasce nel 1957 il brand Spelta. Fenomenale realtà produttiva nel mondo delle calzature da donna che sin dal suo esordio realizza modelli iconici che ad oggi costituisco ancora un punto di riferimento.
Con un sapiente connubio tra eleganza e produzione artigiana negli anni 80 le ballerine Spelta diventano un vero e proprio fenomeno di culto. Riprese poi da tantissime star del cinema e del jetset dell'epoca, le scarpe Spelta Milano diventano un patrimonio internazionale. Tanto che ancora oggi sono fiorenti i mercati degli Stati Uniti e dei paesi Asiatici, in primis il Giappone, dove la commercializzazione del marchio Spelta è molto forte.

Artigiani con stile

la varietà di colori, materiali e la realizzazione secondo la tecnica Goodyear costituiscono la forza delle ballerine del marchio Spelta. Realizzare queste calzature col metodo Goodyear consiste nell'utilizzare una striscia di cuoio morbido che ricopre tutto il contorno della scarpa e vieni quindi cucito sia alla suola che alla tomaia. Le scarpe realizzate con questa tecnica risultano quindi estremamente comode ed indistruttibili poichè la suola può anche essere sostituita più volte.

Calzature sempre attuali

Adeguate nel tempo alle esigenze dei consumatori, le ballerine Spelta attraggono sia per la loro eleganza che per la praticità. Sono comode, morbide ed adatta sia alle donne più sportive che attente allo stile. Facili da mettere ma impossibili da togliere in quanto adatte ad ogni occasione.
Le finiture personalizzabili, come ad esempio il nastro di raso che ricopre il bordo superiore della tomaia, sono dettagli che rendono le scarpe ballerine uniche. I nuovi modelli, nati in relazione al susseguirsi delle stagioni nel tempo, rispecchiano le diverse esigenze della donna moderna che può trovare soddisfazione oltre che nella ballerina classica anche in quella con la tomaia più alta, con la punta classica arrotondata o pure in quella più squadrata.


Lascia un commento

Considera che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione